Feed

Italiano

Storia

1867
Secondo quanto riportato dal museo civico, nel 1867 il primo “Villacher Fasching” (Carnevale di Villaco) si concluse con un corteo di successo. Il cronista descrisse un centinaio di partecipanti mascherati e la soddisfazione dei commercianti di “aver fatto soldi”. Elogiarono la generosità dei soldati del 7° Reggimento Ussari, che allora erano dislocati a Villaco.

Già allora la Ferrovia venne “apprezzata” con riferimenti umoristici alla costruzione in corso dei binari.

1908
Dopo la fine del secolo, la “Bauerngman Villach” (un’associazione di pubblica utilità, fondata nell’anno 1908) organizzò ogni anno durante il periodo di Carnevale il “Villacher Bauernball” (il ballo degli agricoltori), al quale venivano tanti visitatori da tutte le parti del paese.

1955
Quando nel 1955, da un’idea del senatore Rudolf Horn, in occasione del ballo degli agricoltori si sviluppò il “Villacher Fasching” dei tempi nuovi, gli ideatori (Bauerngam Villach) non avrebbero potuto prevedere quale evento sociale venne creato nell’ambito del Carnevale.

1958
Sebbene nel 1956 a causa del lutto di stato non vennero svolte manifestazioni per il Carnevale, già nell’anno seguente oltre 50 locali parteciparono agli avvenimenti carnevaleschi con il motto “Carnevale in tutta Villaco”. Anche il corteo era da vedere, tanto più che i proprietari dei locali di Villaco servirono mascherati i loro clienti nei locali parati a festa e parteciparono al corteo seguiti dal loro personale, in particolare nel 1960 (900esimo anniversario della fondazione della città di Villaco).

1961
Considerato l’entusiasmo della popolazione di Villaco per il Carnevale, nel 1961 venne organizzata per la prima volta, secondo le idee del dott. Herbert Hinrichs e del dott. Heinrich Erlach, la “Villacher Faschingssitzung” (la Seduta di Carnevale) nella Camera del Lavoro. L’idea venne realizzata con molto entusiasmo da Heinz Jochen Rabe. Grazie al suo lavoro instancabile e d

all’idealismo di tutte le persone coinvolte, si svolsero le Sedute di Carnevale.

In occasione della prima Seduta di Carnevale nel 1961, che venne trasmessa via radio, non fu difficile trovare dei biglietti, come invece lo è oggi: ogni “agricoltore” della “Bauerngman Villach” doveva comprare dieci biglietti e garantire la loro rivendita. Gli attori erano i membri delle associazioni più numerose, come la Società Ginnica di Villaco, l’Associazione dei Commercianti, il Touring Club e anche numerose altre persone.

Un anno dopo “il Consiglio dei Ministri carnevalesco” organizzò già cinque sedute con più di 100 attori e l’idea “Carnevale a Villaco – Villaco nel Carnevale” venne realizzata in occasione del Sabato Grasso.

1963
Nell’anno 1963 per la prima volta furono trasmesse della televisione austriaca alcune parti di una Seduta di Carnevale.

1964
Il 12 marzo 1966, la “Faschingsgilde” della “Villacher Bauerngman” (la gilda carnevalesca) diventò la commissione ampliata della Villacher Bauerngman. A causa delle Olimpiadi che si tennero ad Innsbruck non furono eseguite le riprese per la TV.

1966
Dopo l’adesione della “Villacher Faschingsgilde” all’ “Associazione Gilde Carnevalesche Austriache” (Bund Österreichischer Faschingsgilden) all’inizio del 1965, nel 1966 fu organizzata la “Verbandstag mit Herz” (la giornata delle associazioni) sulle rovine di Landskorn. In questa occasione, Josef Binder della gilda di carnevale di Villaco era il primo presidente dell’ “Associazione Gilde Carnevalesche Austriache”.

Sicuramente anche grazie al merito dei “buffoni di Villaco” vennero fondate numerose gilde secondo il modello dei villacchesi sia nella Carinzia che in altre regioni austriache.

I villacchesi riuscirono ad organizzare un Carnevale che era rivolto a tutta l’Austria, e che, nonostante ci fossero la radio e la TV, manteneva le sue caratteristiche locali.

Il 4 ottobre 1966 la Villacher Faschingsgilde si separò dalla Villacher Bauerngman e fondò un’associazione autonoma.

1972
A partire dall’ anno 1972 più di 160 di amatori sul palcoscenico, nella sala e dietro le quinte organizzarono un programma di tre ore e mezza nel Congress Center Villach. Il programma rimprovera e denuncia la gente, ma non intende ferirla. L’umorismo conduce la regia – così il motto dell’annunciatore della gogna dott. Heinrich Erlach: “Deve fare piacere ai villacchesi di fare piacere ai villacchesi”. La fascia d’ascolto delle trasmissioni della Seduta di Carnevale sull’ORF dimostrò che la “Villacher Faschingsgilde” era sulla strada giusta.

1975
Nel 1975 i “buffoni di Villaco” ricevettero come riconoscimento il premio d’onore di Ettlingen (“Ettlinger Narrenbrunnenpreis”). L’orazione fu tenuta dal procuratore generale dott. Hans Sachs di Norimberga e numerosi funzionari di spicco apprezzarono le prestazioni di Villaco.

1977
La “Narrentafel”, presieduta da Heinz Jochen Rabe, si separò dalla Villacher Faschingsgilde.

1978
A gennaio del 1978 ebbe luogo il Congresso delle Associazioni Carnevalesche Europee a Villaco – Warmbad. Grazie ai contatti con i rappresentanti di molte associazioni carnevalesche, i loro membri scoprirono la Carinzia anche come meta turistica.

Nel 1978 Dott. Herbert Hinrichs passò dopo molti anni di lavoro disinteressato il suo incarico di cancelliere a Gernot Bartl, fu nominato cancelliere d’onore della Faschingsgilde Villach.

1980
Nel 1980 Villaco festeggiò il suo 25° Carnevale. Questo fu un anno storico con un evento molto piacevole: La “Narrentafel” di Heinz Jochen Raab e la Villacher Faschingsgilde si riuniscono nuovamente. I tre anni di separazione erano passati. Il piacere di collaborare nuovamente era sincero –da entrambe le parti.

L’annunciatore della gogna e gli attori delle passate sedute di successo ricordarono in una seduta speciale la storia della Villacher Faschingsgilde.

1985
In occasione della festa del 30° compleanno venne trasmessa dall’ORF la trasmissione “Kannst du dich erinnern?”.

1993
Insieme all’ORF, vennero festeggiati i „30 anni di trasmissione delle Sedute del “Villacher Fasching”. Il Carnevale di Villaco era diventata una delle trasmissioni più vecchie e ricorrenti della TV austriaca.

1994
In occasione del Sabato Grasso, a partire dall’anno 1994 oltre alle Sedute die Carnevale per i bambini e ai programmi per gli adulti, l’ORF trasmise anche uno spezzone delle trasmissioni degli ultimi decenni.

1995
In occasione del 40°anniversario nel 1995 venne pubblicato il libro “LEI-LEI – 40 Jahre Villacher Fasching”.

La città di Villaco e la Regione della Carinzia diedero l’onore alla Villacher Faschingsgilde di portare lo stemma della città e quello della regione.

1996
A causa di lavori nel Congress Center Villaco nel 1996 le sedute ebbero luogo in un ambiente più stretto, cioè nella Camera del Lavoro in Piazza Kaiser-Josef.

L’ 11 novembre 1996 venne pubblicato dalla Polygram il filmato “Villacher Fasching – Höhepunkte von 1963 – 1996”, prodotto in collaborazione tra l’ORF Vienna e la Villacher Faschingsgilde.

1998
La Villacher Faschingsgilde partecipa alla tradizionale presentazione del programma TV per il 1999 dell’ORF.

1999
Ancora una volta le sedute ebbero luogo nella Camera del Lavoro a causa di lavori nel Congress Center Villach.

La nostra guardia ricevette la nuova divisa, colori giallo – nero.

2000
Dal 2000 esiste il supporto audio ufficiale della Villacher Faschingsgilde LEI- LEI, prodotto da Dietmar Katzianka.

2001
Nell’ottobre 2001 le chiavi della nuova casa vennero consegnate alla Gilda. Furono messi a disposizione 682 m
2 su tre livelli per la realizzazione del Carnevale a Villaco e per manifestazioni collettive.

Per la prima volta venne consegnato il marchio di certificazione per prestazioni eccezionali di imprese.

2003
Da 40 anni viene trasmesso il Villacher Fasching della televisione austriaca in prima serata, con l’indice d’ascolto più alto dell’anno.

2004
Il 13 novembre 2004 venne presentato il libro “LEI-LEI – 50 Jahre Villacher Fasching” (LEI-LEI -50 anni di Villacher Fasching).

Il 19 e il 20 novembre ebbe luogo la seduta del cinquantenario della Villacher Faschingsgilde con ospiti, attori di una volta e attuali.

2005
Il 2 febbraio 2005 ebbe luogo la prima seduta all’aperto sulla piazza principale con ca. 6000 spettatori.

Il 27 aprile 2005 Walter Rudka venne eletto cancelliere della gilda e Gernot Bartl cancelliere d’onore.

Sull’ ORF ci furono tre trasmissioni sul Villacher Fasching (la seduta del cinquantenario, le scene migliori degli ultimi anni e il programma del 2005).

2006
La Jungfaschingsgilde (la giovane gilda di carnevale) festeggia il 40° anniversario.

2008
Il cancelliere d’onore Gernot Bartl torna come regista per la stagione 2008 in qualità di membro attivo.

La città di Villaco dedica un arlecchino di bronzo di grandezza naturale alla Faschingsgilde, che viene installato sul ponte sul Drava, vicino al Congress Center Villach per ricordare la “patria” della Villacher Faschingsgilde.

2009
La „Villacher Faschingsgilde“ si presenta con un sito completamente nuovo e moderno  nell’internet.

La scenografia delle sedute nel Congress Center Villach viene costruito nuovo: Importantissimo è l’enorme icona della „Villacher Faschingsgilde“ nel centro del palcoscenico. Perciò in futuro la confusione con altre istituzioni carnevalesche non è più possibile.

2010
L’ufficio biglietti cambia sede e si muove dal Congress Center Villach alla nuova sede della  „Villacher Faschingsgilde“ e da agosto 2010 è aperto tutto l’anno.

La „Villacher Faschingsgilde“ diventa digitale: Compra uno dei più moderni impianti d’illuminazione digitali. È il primo passo verso una nuova età tecnica.

2011
La modernizzazione nella branca tecnica continua: Dall’anno 2011 anche il suono diventa digitale: Perciò la qualità del suono per gli spettatori nel Congress Center Villach si migliora.

Viene fondato un’associazione – la „Villacher Fasching GmbH“ – per l’organizzazione dell’evento “Faschingssamtag” (il sabato fra giovedì grasso e martedì grasso)

Manfred Tisal riceve il premio d’onore di Ettlingen („Ettlinger Narrenbrunnenpreis). È il primo „buffone“ non tedesco. Questo è il premio più grande, che si può ricevere. Rappresenta l’Oscar dei „buffoni“.

La „Villacher Faschingsgilde“ penetra più profondamente nell’internet: Con il nuovo „Faschingsblog“ viene migliorata la presentazione.

2012
La scenografia delle sedute nel Congress Center Villach e perciò le sedute stesse vengono migliorate: Il retroscena è costruito come un enorme parete di video. Con l’aiuto di proiettori e cineprese si creano fantastici effetti in fondo ed le presentazioni sul palcoscenico possono essere visualizzate.

Ing. Gernot Bartl definitivamente va in pensione, e Manfred Tisal ritorna come regista.

“L’ometto carnevalesco“ („Faschingsmandl“) della „Villacher Faschingsgilde“ nasce. Si muove, balla e salta a tre dimensioni. Viene battezzato – „Villino“-  secondo il risultato di un concorso.

Un altro importante passo nella storia: Il contratto con l’ORF (ente televisiva austriaca) per i diritti di trasmissione viene prolungato per oltre cinque anni fino a 2018. In 2013 le sedute della „Villacher Faschingsgilde“ saranno trasmesse per la cinquantesima volta. Ogni anno più di un milione di spettatori guardano la trasmissione in TV.

2013
L’ultimo passo per la finale digitalizzazione tecnica è riuscito: Il palco del centro di congresso di Villaco si illumina in uno splendore digitale professionale durante le riunioni della „Villacher Faschingsgilde“.

„Principi, effetti finali e Lei-Lei – 50 anni del carnevale di Villaco nel ORF“! Con questo titolo l`ORF ha trasmesso un documentario di 100 minuti mostrando tutti gli highlights di 50 anni del carnevale  il 30 gennaio 2013. Questo film veniva presentato a un pubblico scelto a una grande gala nel “Metropol” di Vienna in presenza di una delegazione della “Villacher Faschingsgilde” il 21 gennaio 2013.

La nuova “Lei Lei thek” verrà messa online: sotto www.leileithek.at[http://www.leileithek.at si trova l’archivio media, che è unico in tutta l’Europa: quasi tutte le registrazioni delle ultime 50 anni e i rispettivi programmi. Così tutti i fans del carnevale in tutto il mondo hanno la possibilità di godere del carnevale di Villaco per 5.248 minuti in totale.

2015

  • Il carnevale di Villaco compie 60 anni
  • Gernot Bartl viene rieletto Cancelliere della gilda

2016

  • Il Carnevale dei Bambini festeggia il suo 50 ° anniversario